Te stesso

Vorrei che ti risvegliassi da quel tuo sogno profondo,
Il quale, ogni volta che ti guardo, ti appanna lo sguardo.
Come un accendino consumato,
Che adesso illumina a scatti,
Ma ehi, non eravamo entrambi,
Nella stessa oscurità
Pronti ad illuminarci
Gli uni e gli altri?
Ma dove sei finito tu adesso
Che nemmeno dietro quella nebbia,
Riesco a vederti?
Ti sento urlare dentro
Ed è per questo che muta ti rimango vicina.
Tu non mi capirai
Io sono come una ruota
che seppur gira come una trottola,
sempre resta vicina alla macchina
e bilancia, anche se sgonfia.

– Stella

Taci

Non lo vedevi da due anni,
lui torna
divenendo quello che da sempre desideravi.
Ma lontano, sempre e comunque lontano stava.
Non lo vedevi,
la distanza lo impediva
e tuttora la medesima cosa accade.
Eppure lui è quello che da sempre sognavi
e ora vestito degli abiti che un tempo bramavi
e desideravi vederli indossati da lui.
Il tutto però lo osservi da lontano.
E taci.
Non vuoi rovinare l’immagine che lui ha di te
e tutto quello che si è venuto a creare tra voi.
Quindi taci, e prosegui senza considerare altri uomini perchè le sue gentilezze e sguardi ti hanno accecata
ed infondo sono forse gli unici che vorresti tutti per te.
Invece svolti l’angolo
e noti le stesse dolcezze date ad altre donne
e tu…
taci.
Risultati immagini per achieve dreams together anime
– Stella Mattara

Maschere

A volte bastano delle maschere,
per nascondere il male.
A volte bastano delle maschere,
per non farsi sottovalutare
dal bene già presente.
A volte bastano le maschere,
per non partecipare:
alla guerra e quindi alla morte,
alla vita e quindi alla tragicommedia.
Nessuno vuole essere consapevole della propria morte,
nessuno vuole ridere in faccia al proprio essere,
e quindi?

Come proseguire?
Come andare se contempliamo cieli e mai orizzonti?
Cosa vediamo attraverso quei due buchi vuoti
chiamati occhi?
Forse nulla!
Allora la maschera è l’eureka
di ogni nostra esigenza,
a ogni violenza
verso questa vita che potrebbe anche essere bella,
ma noi puntando al nulla,
la rendiamo una merda.
Con un volto coperto da trucco
o qualunque altro intruglio,
da un sorriso sempre presente
tanto da assomigliare ad un demente
che teme,
teme il suo essere.

Ci perdiamo nella scelta delle maschere più adatte,
magari con il consiglio e l’aiuto di nostra madre.
Poi però è nostro diletto parlare di coerenza,
una cosa che è da sempre sospesa sopra la nostre teste
e sospetta alle nostre menti.

9050150098_181f532052_b
– Stella

Lasciati vivere

Lasciati vivere.
Lasciati accarezzare dalla sapienza
azzannare dalle emozioni
contraddirti dalle parole
E sopraffarti dalla suspence della vita stessa.
Vivi tutto quello che è degno di essere vissuto
sai dal corpo che dalla mente.
Goditi questo mondo con chi ti sostiene
con chi ancora non sa, ma con te vuole scoprire.

 

– Stella Mattara

Vienimi vicino, ti sto aspettando

Vienimi vicino,
dimmi che ti manco.
Io ti sto aspettando.

Qualora la tua gelosia divampasse
a causa delle mie scelte.

Vienimi vicino,
dimmi che ti manco.
Io ti sto aspettando.

Quando non sei contento di quel che ho fatto,
quando mi osservi affranto da lontano

Vienimi vicino,
dimmi che ti manco.
Io ti sto aspettando.

Se pensandomi non vedi che assenza
perché con i miei molti impegni,
credi che tu per me ormai non esista.

Vienimi vicino,
dimmi che ti manco.
Io ti sto aspettando.

Se guardando il cielo,
tutto quello che è stato
ti è apparso come un vacuo sogno.

Vienimi vicino,
dimmi che ti manco.
Io ti sto aspettando.

Se nella tua imperterrita ricerca
cerchi chi più mi assomiglia e
comunque ti accorgi che nessuna sarà mai la mia copia.

Allora vienimi vicino,
dimmi che ti manco.
Io infondo ti sto ancora aspettando.

– Stella Mattara

Mi rimani dentro

Vorrei poterti raggiungere per averti al mio fianco.
Vorrei poterti amare come mai ho amato qualcuno.
Invece sei lontano,
e il mio destino
pare averti eliminato,
senza il mio consenso.
Perchè a quel tempo
avevo perso il senno,
e la mia ragione con esso
si disperse in eterno.

amore20infinito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-Stella